Giunta dell’Unione

Giunta dell’Unione dei Comuni Lombarda “Terrae Fluminis”

Competenze

La Giunta dell’Unione è formata, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica, da amministratori in carica dei Comuni associati.

Tutti gli organi di governo dell’Unione hanno durata corrispondente a quella degli organi dei Comuni partecipanti e sono, quindi, soggetti a rinnovo all’inizio di ogni mandato amministrativo.

In tutti casi di rinnovo, i Sindaci eletti entrano immediatamente in carica anche negli organi dell’Unione.

Al Presidente, agli Assessori ed ai Consiglieri dell’Unione non è riconosciuta alcuna retribuzione, gettone, indennità o emolumento di qualsiasi genere, fermo restando quanto ad essi spettante in qualità di amministratori dei rispettivi Comuni.

La Giunta dell’Unione è composta da 5 membri. Sono componenti della Giunta dell’Unione i Sindaci dei Comuni aderenti all’Unione, che ne sono membri di diritto - o, in caso di impedimento temporaneo, i rispettivi Vicesindaci -, 2 componenti dell’esecutivo del Comune di Gussola e 1 componente dell’esecutivo del Comune di Torricella del Pizzo, purché componenti dei rispettivi Consigli Comunali, ed è presieduta dal Presidente dell’Unione.

La Giunta collabora con il Presidente nel governo dell’Unione ed opera attraverso deliberazioni collegiali.

Il Presidente può affidare ai singoli Assessori il compito di sovrintendere ad un particolare settore amministrativo o a specifici progetti, nonché di vigilare sul corretto esercizio dell’attività amministrativa e di gestione.

La Giunta dell’Unione:

  • adotta tutti gli atti di amministrazione ordinaria e, comunque, tutti gli atti di amministrazione che non siano riservati dalla legge al Consiglio e che non rientrino nelle competenze, previste dalla legge e dallo Statuto, del Presidente, del Segretario e dei dirigenti;
  • adotta, eventualmente, in via d’urgenza, le deliberazioni comportanti variazioni di bilancio, da sottoporre a ratifica del Consiglio entro i termini previsti dalla legge;
  • svolge attività propositiva e di impulso nei confronti del Consiglio, formulando, tra l’altro, le proposte di atti consiliari nei casi indicati dallo Statuto;
  • collabora con il Presidente dell’Unione nell’attuazione degli indirizzi generali del Consiglio;
  • riferisce, annualmente, al Consiglio sulla propria attività;
  • adotta i regolamenti sull’ordinamento degli uffici e dei servizi, nel rispetto dei criteri generali stabiliti dal Consiglio.








Allegati


Ultimo aggiornamento

12/07/2024, 12:26
Salta al contenuto principale